Il Problema dell’Alimentazione

UBKitchen @ BrixiaThrowdown 2017
10/05/2016
Perchè Dovremmo Pianificare I Nostri Pasti
12/05/2017
burpees salmon

Nel corso degli anni ci siamo imbattuti in tanti tipi di alimentazione.

Vegetariana, basata totalmente su alimenti provenienti dal regno vegetale (eccetto uova e formaggi). Chetogenica, una dieta iperproteica con un alto apporto di proteine. A zona, basata sui concetti di “equilibrio” e “moderazione” degli alimenti, assunti secondo una distribuzione di macronutrienti basati sulla formula 40-30-30 (40% carboidrati, 30% proteine, 30% grassi) Dissociata, cioè non mangiare nello stesso pasto carboidrati e proteine, e tante altre.

Cerchiamo quindi di seguire un regime alimentare sano e il più delle volte, inflessibili con noi stessi, non eccediamo in tentazioni culinarie come mangiare cibo, bere soft drink e alcool, fiduciosi di poter arrivare alla forma tanto desiderata o mantenere la stessa nel corso dell’anno e della vita.

Quanto conta un’alimentazione?

Parliamoci chiaro, chi segue un’alimentazione, oltre a voler abbracciare uno stile di vita sano lo fa in quanto è un atleta o il più delle volte uno sportivo. L’alimentazione è vitale nello sport tant’è che assumere dai pasti è e sarà il carburante della nostra giornata. È il cibo che manda avanti il nostro corpo, che riesce a farci correre per 5 km, che riesce a farci alzare pesi da un panca o che riesce a farci fare una una sessione di CrossFit ad alta intensità. In sostanza è il nostro carburante, la nostra energia. Ci affidiamo quindi a medici nutrizionisti per migliorare la nostra alimentazione, ma allora qual è il reale problema dell’alimentazione?

Circa l’80% dei soggetti che segue un regime alimentare sano, all’inizio della nuova scheda fornita dal medico nutrizionista, scalpita facendo il conto alla rovescia per poter iniziare a mangiare bene. Si imbatte nella famosa parabola cadente. Cosa sarebbe?

La parabola cadente

Chalk Meal - Il Nostro MealPrep Vegetariano

Chalk Meal – Il Nostro MealPrep Vegetariano

Quante volte ti sei alzato per le prime settimane grintoso e con tanta voglia di preparare la tua alimentazione per il corso della giornata? Sveglia un’ora prima, si cucinano i pasti principali con occhio clinico nella grammatura, si mettono nei contenitori di plastica e via ad affrontare la giornata. Passate tre settimane o un mese la voglia di alzarsi cala, l’occhio clinico diventa un occhio pigro ed ecco che si inizia a saltare il pasto, si inizia di nuovo a mangiare la cicoria in rosticceria inzuppata nell’olio. Insomma ecco la parabola cadente. Poichè, siamo presi da mille impegni e combattiamo giornalmente contro uno stile di vita frenetico, come si può seguire la giusta alimentazione?

Quale è la soluzione?

La soluzione ce e l’abbiamo noi ed è proprio UBKitchen! I nostri pasti sono studiati dal medico nutrizionista e preparati dallo chef. I nostri MealPrep (piatti preparati) sono di alta qualità e soprattutto possono essere mentenuti in frigo per quattro o cinque giorni così pronti al consumo.

Se avete qualche domanda commentate qui sotto, scriveteci sulla nostra pagina UBKitchen o inviateci un email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *